Informazioni

Le Amministrazioni Regionali, Provinciali, Comunali, Locali, le Associazioni e gli Organizzatori di eventi potranno inviarci gli eventi e le informazioni relative, per l'inserimento nelle nostre pagine web al seguente indirizzo:

eventi@sicilyrun.it.

Naturalmente la pubblicazione dell'evento è gratuita.

Eventi - per visionare le locandine clicca sul titolo o sulla foto dell'evento

Dal: 10-09-2019


Sicily Run partecipa allo spettacolo di Sicilia Cabaret "Tutto Siciliano" che avrà luogo il 10/09/2019 dalle ore 21,30 presso il Teatro di Verdura sito in Viale del Fante n. 70 a Palermo. Il prezzo delle poltrone riservate ai soci della Sicily Run è di euro 17,00 anzichè euro 19,00. Per informazioni e prenotazioni contattare il 3476900490 fino ad esaurimento disponibilità.

Dal: 03-08-2019    Al: 04-08-2019


NOTTE VERDE BIANCA ROSSA
La Notte dello Stile Italiano
3 - 4 AGOSTO
Centro storico
InfoPoint - Piazza Matteotti, + 39 0578 298840
info@cittadellapieve.org
https://www.facebook.com/CittaDellaPieveIAT/
MOBILITÀ:
http://www.trenitalia.com/
http://www.umbriamobilita.it/it

Dal: 04-08-2019    Al: 04-08-2019


Viaggi primavera-estate con i nostri amici di Camper e Giramondo

per i soci della Sicily Run sconto sulla quota di iscrizione
PRIMAVERA - ESTATE 2019
Viaggi confermati

Romania 4-21 agosto
Romania: un paese ancora sconosciuto al turismo di massa ma affascinante. Cultura, storia e spiritualità si intrecciano con le tradizioni e le leggende il tutto immerso in una natura incontaminata. (richiedi tutte le informazioni)

Scozia 7-25 luglio e 5-23 agosto
Un fantastico viaggio di tre settimane tra i territori selvaggi delle Highlands, il leggendario lago di Loch Ness, le distillerie di whisky più famose del mondo, le Isole Orcadi e le città di Edimburgo e Glasgow. (richiedi tutte le informazioni)

Australia 12 ottobre-4 novembre 2019 ultimi posti aereo+camper in affitto
Una nuova edizione di questo collaudato itinerario attraverso un paese dagli aspetti quanto mai diversi: deserti sconfinati insieme a foreste tropicali, città vivaci e moderne insieme a paesini minerari, splendide spiagge e barriere coralline.

Giuseppe Bacci (Camper e Giramondo)
e-mail info@camperisti.it-telefono: 389-0039853 fax : 06-62204239
Per l'amministrazione ma anche per informazioni nei periodi in cui siamo in giro per il mondo vi potete rivolgere a Michele ed Elena: Il Tropico del Camper -Via di Corticella, 218/10c - 40128 Bologna (BO) Tel. 051-4127573

Dal: 04-08-2019    Al: 04-08-2019


DOMENICA MUSEI GRATIS PER TUTTI #Domenica al Museo, tutti i musei e le aree archeologiche saranno visitabili gratuitamente. L’iniziativa ministeriale #DomenicalMuseo, prevede la gratuità di tutti i musei e le aree archeologiche nella prima domenica del mese. E' l'applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si paga il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali. » Franceschini, "appello" ai musei privati "Ogni prima domenica del mese è una giornata di festa, i musei che aderiscono crescono, spero che aderiranno anche i musei privati, per far diventare davvero questa iniziativa una formidabile occasione di legame fra i musei e il loro territorio". Così il ministro Franceschini ha rivolto un appello ai privati ad aderire all'iniziativa dell'ingresso gratuito della prima domenica di ogni mese, commentando il successo di Pasqua. (fonte dati: ANSA) Clicca sul titolo dell'evento per visionare l'elenco dettagliato dei Musei aperti

Dal: 18-08-2019    Al: 18-08-2019


Mostra Mercato Mensile che si tiene a San Mariano di Corciano ogni 3° Domenica di ogni mese.
Troverai abbigliamento Uomo/Donna/Bambino, intimo, calzature, pelletteria, casalinghi, biancheria, artigianato, hobbisti, articoli da regalo, piante e fiori, prodotti tipici locali.
Via aspettiamo con tanti nuovi banchi ed attraenti occasioni.
Info: 340.93.08.710 - cosap900@cosap99.191.it

Dal: 12-08-2019    Al: 25-08-2019


PALIO 2019 – GRANDI NOVITÀ
Una lunghissima festa quella di questo anno. Si parte il 12 di Agosto per finire il 25; 14 giorni ricchi di eventi, novità ed un programma in parte rivisitato che dimostra ancora una volta la grande forza e vitalità dei Terzieri e del Palio. Si prevedono anche due nuovissimi appuntamenti, una manifestazione di apertura in primavera ed una di chiusura in autunno i cui dettagli saranno una vera sorpresa e verranno resi noti successivamente. Le date di apertura e chiusura della stagione Palio 2019 sono rispettivamente quelle del 5 Maggio e del 6 Ottobre.
Un’innovazione che vuole ancora di più caratterizzare la città e la sua identità ampliando e connotando in questo modo un ampio spazio temporale a valorizzare ulteriormente la più importante manifestazione della Città ed il richiamo turistico che ne deriva. Nel programma delle due settimane del Palio, insieme alle tradizionali manifestazioni dei Terzieri, trova più adeguata collocazione il concerto di Musica Rinascimentale in passato realizzato in concomitanza con la serata degli sbandieratori Pievesi ed ora protagonista come merita di una serata in esclusiva. Come esclusiva sarà la vigilia del Palio che vedrà nuovamente protagonista l’eccezionale gruppo degli Sbandieratori e Musici di Città della Pieve che anche lo scorso anno hanno regalato uno spettacolo straordinario. Ultimissima novità l’introduzione di una serata tutta dedicata ai giovani contradaioli coinvolti in tornei e giochi dove rappresenteranno ognuno i colori dei rispettivi terzieri nelle varie competizioni.
Clicca sul titolo della manifestazione per reperire maggiori informazioni e visionare la locandina
www.paliodeiterzieri.it

Dal: 27-04-2019    Al: 03-11-2019


Il Verein Düsseldorf Palermo e.V. è lieto di invitarvi al nostro prossimo evento/ Der Verein Düsseldorf Palermo e.V. freut sich, euch zu unserer nächsten Veranstaltung einzuladen
Engramma - San Giorgio
Clemens Botho Goldbach ~ Daniele Franzella
Opening 27 aprile 2019, h 12
Area archeologica di Piazza XIII Vittime, Palermo
Engramma - San Giorgio è un progetto a cura del Verein Düsseldorf Palermo e. V. in collaborazione con Regione Sicilia, Soprintendenza ai BB. CC. AA, con il patrocinio del Comune di Palermo e l'Accademia di Belle Arti di Palermo
L’area archeologica di Piazza XIII Vittime è un testimone inquieto della storia di Palermo. L’area fu occupata inizialmente da una necropoli bizantina prima e islamica poi, in seguito divenne parte del quartiere Harat ‘as Saqalibah, primo per numero di abitanti nell’ultimo periodo arabo della città. In età normanna furono costruite le mura di cinta e la fortezza del Castello a Mare, che divenne presto uno dei baluardi cittadini già dai tempi della guerra dei Vespri tra Angioini e Aragonesi alla fine del XIII secolo. La zona è stata da sempre esposta a tensioni interne ed esterne dettate dalle diverse trasformazioni politiche e sociali della storia di Palermo. Nel XV secolo a ridosso della Porta San Giorgio venne costruito un grande bastione e nel Castello a Mare, centro politico e militare di grande importanza, si insediò la prima sede del Tribunale dell’Inquisizione di Palermo. Alla fine dell’Ottocento fu eretto l’obelisco dedicato alle “XIII Vittime” della rivolta della Gancia, spostato pochi anni fa a ridosso dell’area per far posto all’installazione del “Monumento ai Caduti nella Lotta contro La Mafia” al centro della piazza. La storia recente ci riporta ai terribili bombardamenti della Seconda guerra mondiale e allo stato di abbandono successivo, fino agli scavi archeologici degli anni ’80 dello scorso secolo che hanno contribuito a rendere l’area libera da nuove costruzioni. Piazza XIII Vittime attraversa 14 secoli di storia della città, ci racconta delle genti che l’hanno abitata, di chi l'ha governata e di come nel corso del tempo sia cambiata. Un’eco di questo vortice di eventi, delle voci dell’antico quartiere, dei suoi edifici e costruzioni, rimane nell’area; quello che sembrava scomparso e dimenticato torna alla luce grazie all’archeologia. Il progetto Engramma - San Giorgio cerca di cogliere questa eco attraverso l’installazione di due monumenti, realizzati da Clemens Botho Goldbach e da Daniele Franzella, che tendendo la storia, ne fanno riemergere dei frammenti in forme mutate. Le opere interpretano i ruderi di memoria collettiva e il vuoto lasciato dalla storia che l’area archeologica ha incorporato. In Engramma - San Giorgio Franzella presenta una scultura che verrà collocata in direzione della chiesa di San Giorgio. Si tratta di una custodia che svelando appena la forma di una statua condensa i complessi passaggi storici dell’area. Una statua di difficile decifrazione, perché simbolo delle varie epoche e dei vari popoli protagonisti di piazza XIII Vittime. L’opera di Franzella interpreta l’atmosfera dell’area archeologica cercando di abbracciare e custodire i diversi frammenti della storia della città di Palermo di cui l’area è testimone. Goldbach si dedica alle rovine di luoghi estinti. Nella sua produzione l’artista tedesco tenta di ricreare e ricostruire, attraverso l’uso di materiale edile, edifici e strutture di cui si ha solo una memoria effimera sia in spazi aperti che in spazi espositivi. Per il progetto Engramma - San Giorgio Goldbach realizza la porta stampata sulle banconote da 100 euro. L’immagine, opera dell’artista austriaco Robert Kalina, è fittizia, summa di elementi barocchi tratti da diversi monumenti. Goldbach la presenta come una rovina, una porta nata rudere, un monumento effimero, mai esistito, collocato sui resti della cinta muraria in prossimità del sito dell’antica porta San Giorgio. Engramma – San Giorgio tenta di recuperare simboli perduti della città, di strapparli dalla loro dimensione invisibile riattivando la memoria della città stessa.
Durata della mostra/ Ausstellungsdauer > 27.4 - 3.11.2019
Verein Düsseldorf Palermo e.V.
Sittarder Strasse 5 | 40477 Düsseldorf
Haus der Kunst | Cantieri Culturali alla Zisa | via Paolo Gili 4 | 90134 Palermo
www.duesseldorfpalermo.com
fb > @DuesseldorfPalermo instagram > duesseldorfpalermo

Dal: 09-11-2019    Al: 10-11-2019


Il Comitato Antica Fiera di Santa Lucia di Piave, dopo attenta ricerca storica negli statuta del Comune di Treviso del sec.XIV, propone la rievocazione della fiera trecentesca. La fiera medioevale, che rimane legata ai primi traffici sulla via Ungarica e al guado obbligato di Lovadina, nei traffici commerciali tra Venezia e le Fiandre, si attiva con una mostra-mercato di merci tipiche del tempo: tessuti pregiati, canapa e lane di Fiandra, cavalli e asini. Con i soldi veneti antichi, cambiati dai cambiavalute, si possono inoltre assaggiare i prodotti tipici locali di “casari”, “luganegheri”, “vinari”, rallegrati da giullari, musici e saltimbanchi.
Molte le novità dedicate agli amici camperisti per la rievocazione storica” ANTICA FIERA DI SANTA LUCIA 2019”.
Ecco il programma:
Dal pomeriggio di Venerdì 8 novembre accoglienza camperisti presso il parcheggio Fiera, recintato, illuminato e provvisto di toilettes adiacente alla manifestazione. (via Mareno n.1 Santa Lucia di Piave TV). Alle 20.30 nelle ex filande a 50m dal parcheggio concerto dedicato ai camperisti dal titolo “Miles Christi” con orchestra SIO con oltre 100 giovani talenti. (ingresso gratuito da non perdere).
Sabato 9 novembre dalle ore 8.30 alle 12 e dalle 13.30 fino alle 15.00, partenza con bus navetta per la visita guidata ai siti storici del territorio e visita con degustazione ad una cantina specializzata in prosecco, fino al completamento dei posti in bus. Alle ore 9.30, apertura mercato medioevale rinnovato ed ampliato con spettacoli continuativi di musici, giullari, falconieri, combattimenti d’arme, arceri ecc.
Apertura mostre: “L’arte della Carta” laboratorio e mostra dei cartai medioevali, dalla parola scritta a quella stampata” officina degli stampatori, l’invenzione della stampa a caratteri mobili, “ Scorci di vita medioevale” pittura medioevale a cura del gruppo pittori di Santa lucia, mostra elaborati del 15° concorso Europeo “Scrivere il medioevo”, laboratorio del vetraio medioevale, mostra costumi dal medioevo al rinascimento, mostre: scrittura medioevale, xilografia, costruzioni di arpe Celtiche ecc. ecc.
ore 10.30 premiazione 15° concorso europeo “Scrivere il medioevo”, (tutto con ingresso gratuito).
Alle 18 spettacolo di fuoco “I cavalieri dell’Apocalisse”.
Alle 18.30 i nostri cuochi taglieranno il maiale (da asporto) cotto alla medioevale e dedicato esclusivamente ai camperisti (a modico prezzo e su prenotazione presso l’osteria “le toreselle”, nel mercato medioevale.). Alle 20.30 grandioso concerto “Cavalieri del suono” AIR orchestra, coro, ballo classico, scenografie uniche.
(ingresso gratuito, da non perdere).

Domenica 10 novembre ore 9.30, apertura del mercato medioevale e mostre varie, spettacoli continuativi, Ore 13.45 Corteo storico di oltre 400 figuranti in costumi trecenteschi.
Ore 18.30 grandioso spettacolo scenografico “I cavalieri dell’ Apocalisse”con musiche medioevali.
Durante la manifestazione funzionerà una fornita osteria medioevale “le Torreselle”.
Per acquisti all’interno del mercato medioevale, saranno utilizzate le monete appositamente coniate dal battimoneta e cambiate dal cambia valute.
All’uscita Conegliano dell’autostrada A 27 sarete seguiti dalla protezione civile sul canale15, è per noi di vitale importanza avere le prenotazioni per poter organizzare al meglio la vostra permanenza a S. Lucia di Piave (TV).
Il costo di tutto il progetto camper è di soli 15 euro per equipaggio di parziale rimborso spese.

Per tutto il fine settimana gli Alpini proporranno un menù dai sapori locali nella loro sede con il trasporto gratuito in bus navetta per i camperisti.
Aurelioceccon@aliceposta.it Tel. 3494650984
www.anticafierasantalucia.com
Responsabile accoglienza: Signor Flaviano, telefono 3296043771

Dal: 20-07-2019    Al: 26-01-2020


LUX VERA. Ori e Argenti liturgici a Geraci e Castelbuono nei secoli XIV – XVIII
a cura di Angela Sottile e Don Francesco Sapuppo
Inaugurazione 20 luglio 2019 ore 18.00 Sezione di Arte Sacra, Museo Civico Castelbuono (PA)
Il Museo Civico di Castelbuono è lieto di presentare la mostra “LUX VERA - Ori e argenti liturgici a Geraci e Castelbuono nei secoli XIV – XVIII” a cura di Angela Sottile e Francesco Sapuppo (20 luglio 2019 – 26 gennaio 2020), realizzata in collaborazione con il Museo Ecclesiastico Santa Maria Maggiore di Geraci Siculo e la Parrocchia della Natività di Maria Vergine di Castelbuono. La mostra inaugurata, nel periodo della festa di Sant’Anna, patrona di Castelbuono, rientra nel programma culturale che il Museo Civico dedica in occasione delle celebrazioni religiose del 25, 26 e 27 luglio.
Così la curatrice Angela Sottile scrive sulla mostra: “Il territorio delle Madonie è caratterizzato da mirabili bellezze naturalistiche e dal fascino dei suoi centri abitati, dislocati tra i monti e il mare e permeati di storia e tradizione. Il patrimonio artistico conservato nelle chiese, nei palazzi e nelle strade di questi centri è immenso e prezioso ed è testimonianza di una storia lunga e indivisibile che ha forgiato uomini e tradizioni, opere e saperi. Nel 1937 la storica dell’arte Maria Accascina organizza la prima mostra di Arte Sacra delle Madonie, mettendo per la prima volta a confronto opere d’arte e oggetti d’arte “decorativa” come unica espressione di una vitalità creativa che nelle Madonie ha trovato ampia affermazione. Certamente grande impulso alla produzione artistica in territorio madonita è legato alla presenza di una committenza ricca e all’avanguardia, prima fra tutte quella dei Ventimiglia, conti e poi marchesi di Geraci e principi di Castelbuono, una delle famiglie più influenti della Sicilia medievale e rinascimentale. Insediatisi a Geraci nel XIII secolo, i Ventimiglia trasferirono la corte a Castelbuono nel 1454, nell’omonimo castello che oggi ospita il Museo Civico. La storia di questi due centri, Castelbuono e Geraci, vicini geograficamente e per vissuto storico, permette di immaginare un percorso congiunto espletato attraverso la collaborazione tra la principale Istituzione museale castelbuonese e il Museo Ecclesiastico Santa Maria Maggiore di Geraci Siculo, nell’obiettivo di costruzione di un momento di approfondimento sulla storia comune dei due centri abitati, delineata attraverso la ricca produzione di suppellettili liturgiche, di cui grande testimonianza si trova all’interno dei due Musei. Due collezioni, quella di Castelbuono e di Geraci che per la prima volta si incontrano e si intrecciano in un percorso congiunto arricchito dalle preziose suppellettili della Matrice Nuova di Castelbuono. Ori, argenti, opere d’arte decorativa che sono preziosa e deliziosa immagine di una fede viva e tangibile e di un’arte raffinata prestata alla devozione in cui la luce è essenza materializzata, manifestazione materica del divino, luogo intangibile dell’Assoluto. «Lux Vera» è Cristo nel prologo del Vangelo di Giovanni, la Vera Luce, «quella che illumina tutti». Proprio la luce è elemento conduttore di questo progetto espositivo, riflessa dalle superfici metalliche di ostensori, reliquiari e calici e riverberata come anima viva, incorruttibile, che scorre tra le forme sbalzate e cesellate, in un patrimonio artistico quanto mai ricco e vario che copre un arco temporale molto ampio dal bellissimo ostensorio/reliquiario di Piro di Martino da Pisa, del XIV secolo, agli elaborati reliquiari e ostensori del XVIII secolo. Luce, simbolo, devozione, storia, narrazione saranno le parole chiave, con particolare attenzione ai caratteri d’uso liturgico passati e in uso e al legame con gli aspetti rituali della devozione cittadina come per le due mazze, quella comunale conservata al Museo Civico di Castelbuono e quella capitolare conservata al Museo Ecclesiastico di Geraci”.
La ricca collezione di Arte Sacra del Museo Civico, custodita nei locali del secondo piano del Castello dei Ventimiglia, e proveniente proprio dal patrimonio liturgico dell’attigua Cappella Palatina dedicata a Sant’Anna, ospiterà i beni provenienti da Geraci e quelli della Madrice Nuova di Castelbuono in un percorso congiunto sviluppato all’interno delle teche espositive dell’allestimento permanente e guidato da approfondimenti testuali, grafici e multimediali. Il percorso espositivo è completato infine da un focus tematico dedicato alle cappelle ventimigliane di Sant’Anna che hanno ospitato nel corso della storia la preziosa reliquia del Sacro Teschio: la prima cappella, ovvero la chiesetta di Sant’Anna, costruita entro le mura castellane di Geraci, la seconda, corrispondente all’ambiente a sezione quadrata del secondo piano del castello dei Ventimiglia di Castelbuono, e la terza e ultima, ovvero la cappella tardo-seicentesca decorata con gli stucchi dei Serpotta su fondo in oro zecchino, ubicata nel secondo piano dello stesso castello.
Il Museo Civico offre ai cittadini di Castelbuono e di Geraci il biglietto d’entrata scontato a Euro 2,00 per l’intero periodo espositivo della mostra. Il progetto della mostra è stato realizzato grazie al contributo di IRFIS-FinSicilia S.p.A.
Comitato tecnico-scientifico
Orazio Cancila, storico, professore emerito Università degli Studi di Palermo
Maria Concetta Di Natale, storico dell’arte, Università degli Studi di Palermo
Roberta Civiletto, restauratrice e storico del tessuto, Soprintendenza BB.CC.AA. Palermo
Michele (Enzo) Sottile, restauratore e progettista dell’allestimento museale, Poliarte Centro Restauri Castelbuono
Don Matteo Castiglione, Presidente Consulta Diocesana BB.CC.EE. Cefalù Don Francesco Sapuppo, Direttore Museo Ecclesiastico Santa Maria Maggiore, Geraci Siculo
Don Francesco Casamento, Arciprete, Chiesa della Natività di Maria Vergine, Castelbuono
Laura Barreca, Direttore Museo Civico Castelbuono
Angela Sottile, restauratrice e storico dell’arte, Castelbuono
Il Museo Civico desidera ringraziare la Diocesi di Cefalù per il prestito delle opere, la Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Palermo, l’arch. Lina Bellanca e Francesco Fecarotta.
Il Museo Civico ringrazia inoltre i propri partner per il sostegno alle attività culturali: Azienda Fiasconaro, Fecarotta Antichità, The Hotel Sphere, Palermo, Villa Catalfamo, Cefalù, Hotel Paradiso delle Madonie

ORARIO ESTIVO (in vigore dal 1 aprile al 30 settembre)
dal lunedì a domenica: 09.30 – 13.00 / 15.00 – 18.30
Biglietto: intero € 5,00; ridotto € 3,00 (adulti oltre i 65 anni e ragazzi dagli 8 ai 18 anni, scolaresche e gruppi superiori a 12 persone, soci Touring club, altre convenzioni); ridotto € 2.00 residenti e nati a Castelbuono, altre convenzioni; gratuito per bambini fino a 7 anni d’età, portatori di handicap con accompagnatore, docenti e guide turistiche che accompagnano gruppi, studenti delle Facoltà di Arte e Architettura, membri ICOM, giornalisti accreditati.
Indirizzo: Museo Civico di Castelbuono, P.zza Castello – Castelbuono (PA), Italia
Tel. 0921-671211 - www.museocivico.eu - info@museocivico.eu

Dal: 06-07-2019    Al: 06-07-2021


Ficuzzaun tempo capoluogo delle reali riserve di caccia dei Borbone
Sabato 6 luglio 2019 ore 9,30
Palazzo Reale
Ficuzza

Saluti:
Giuseppe Oddo
Presidente BCsicilia Sede di Corleone Edy Bandiera
Assessorato Regionale Agricoltura
Sviluppo rurale e Pesca mediterranea
Nicolò Nicolosi
Sindaco di Corleone
Walter Rà
Assessore comunale alla Cultura
Salvatore Raimondi
Presidente Rotary Club Corleone
Angelo Labbruzzo
Presidente Pro loco Corleone
Alfonso Lo Cascio
Presidente Regionale BCsicilia
Interventi:
Paolo Valentini
Agronomo e studioso
del paesaggio agricolo siciliano
Il sistema dei parchi e delle riserve
e la pioneristica politica ambientale
nella Sicilia borbonica
Giovanni Giardina
Naturalista
Gli aspetti naturalistici
della Riserva Naturale Orientata di Ficuzza
Domenico Cavarretta
ex Direttore Ufficio Speciale Montagna
Ficuzza tra arte, storia e natura. Idea-progetto
inserimento patrimonio UNESCO
Per informazioni: Email segreteria@bcsicilia.it
Cell. 338.6551454